AUTODISCIPLINA: COME SVILUPPARLA

Il modo più efficace è quello dei piccoli passi, ci si assegna quotidianamente un compito molto leggero da eseguire che richiede molta poca autodisciplina, e lo si esegue.

Quando sentiamo che siamo pronti passiamo al passo successivo. Aggiungiamo un altro compito o restrizioni/complessità ai compiti esistenti, e così via.

In questo modo sviluppiamo gradualmente l’autodisciplina necessaria allo sviluppo della stessa.

È bene stimare il nostro livello iniziale di autodisciplina, magari  è già discreto o buono o magari è prossimo allo zero. Come si stima? Dobbiamo pensare alle eventuali attività che facciamo più o meno regolarmente ma che potremmo anche non fare, specialmente a quelle che non ci recano particolare piacere immediato.

Più tali attività sono numerose, maggiore è la nostra autodisciplina e per svilupparla ulteriormente il nostro punto di partenza sarà più avanzato.

Se abbiamo una bassa o nulla autodisciplina va benissimo, il punto di partenza non ha nessuna importanza.

Il COSA facciamo è irrilevante, quello che conta è il COME.

Per esempio posso decidere di battere il piede per terra per 10 minuti tutti i giorni alle 4 di pomeriggio. Quel che è importante è tutti giorni alle 4 fare questa attività, e durante l’attività concentrarmi il più possibile su di essa.

Le cose che possiamo fare possono variare per:

  • durata
  • impegno necessario
  • grado di piacere che proviamo nel farla
  • grado di utilità

Procedendo per piccoli passi possiamo iniziare con attività che durano poco, son poco impegnative, facciamo con piacere e ci sono utili.

È buona pratica fissare tutti i compiti sull’agenda, possibilmente a orari prestabiliti (è bene anche stabilire orari che scandiscono lo svolgersi della giornata, quando si mangia, quando si va a letto e ci si alza, e così via).

Andando avanti faremo compiti sempre più lunghi, impegnativi, che non facciamo con piacere e inutili.

Potreste chiedervi perché spendere tempo ed energia a fare qualcosa di inutile.

Perché è solo apparentemente inutile, in realtà è utilissimo per lo sviluppo di una forte autodisciplina.

Alla fine idealmente dovreste fare senza fatica in ogni istante della giornata quello che sapete dovete fare, a prescindere dal vostro stato emotivo o mentale, essendo focalizzati sul momento presente.

Ora magari vi starete domandando come sapere in ogni istante ciò che “dobbiamo” fare.

Non è importante, sviluppando l’autodisciplina sarà sempre più chiaro ciò che “dobbiamo” fare,  che andando avanti coinciderà sempre più con ciò che “vogliamo”  fare.

Il metodo per accrescere l’autodisciplina spero sia chiaro, dovete calibrarlo su voi stessi.

Stimate il livello iniziale di autodisciplina e comportatevi di conseguenza.

Se vedete che riuscite a svolgere senza problemi i compiti che vi siete assegnati e a essere costanti nel tempo alzate l’asticella, anche considerevolmente, potete sempre riabbassarla se vedete che è troppo in alto.

Tutto questo può sembrare noioso e poco eccitante ma è estremamente utile ed efficace.

Sviluppando gradualmente l’autodisciplina noterete che:

  • le vostre paure e timori si indeboliranno (anche se non scompariranno) e la vostra autostima si rafforzerà
  • il vostro stato emotivo e mentale dipenderà sempre meno dalle condizioni esterne
  • controllerete meglio emozioni e pensieri (questo in realtà è lo stesso punto di prima detto con parole diverse)
  • sentirete di avere le varie situazioni, anche quelle più ostiche, sempre più sotto controllo
  • agirete con sempre più decisione e minor esitazione, anche nelle situazioni delicate
  • diventerete più interessanti e attraenti agli occhi degli altri
  • e molte altre cose…

Buffo vero? Una cosa così semplice può rivoluzionare in meglio la vostra vita, ma probabilmente nessuno ve l’aveva mai detto :).

Magari pensiamo che per avere la vita dei nostri sogni bisogni fare chissà cosa o scoprire chissà cosa, andare in pellegrinaggio per trovare noi stessi ecc

Tutte queste cose possono aiutare e parecchio, ma la via può essere molto più semplice, e non dovete avere nessuna qualità per percorrerla.

Con una buona autodisciplina dalla vostra parte siete a metà del cammino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

it_ITItalian
en_GBEnglish it_ITItalian